PARCO-CAMPAGNA A BOLOGNA

2010

Parco-campagna via Larga a progettazione partecipata - Bologna
Incarico a seguito del Concorso Nazionale di Progettazione Partecipata e Comunicativa Bologna –Caso studio: Bologna Via Larga, un nuovo parco per il quartiere e la città - PROGETTO VINCITORE (2002)
Progetto e Coordinamento del Laboratorio di Progettazione partecipata (con dott. Walter Sancassiani)
Progettazione definitiva, esecutiva, direzione lavori, contabilità e coordinamento della sicurezza
R.T.P. L'Officina con arch. Elisa Ferretti e Mariapia Malagoli
Committente: Comune di Bologna
Importo lavori € 900.000,00
 

Il progetto, prioritario rispetto agli obbiettivi del nuovo Piano Strutturale Comunale, investe un’area di particolare rilevanza al margine urbano di Bologna, ma centrale rispetto agli elementi attrattori di un quartiere di recente edificazione, in cui risulta evidente e sofferta la mancanza di opportunità di incontro e aggregazione.
Il progetto è stato accompagnato fin dalla fase concorsuale da un Laboratorio di Partecipazione, importante occasione per definire  un quadro esigenziale condiviso, ma soprattutto per innescare un processo virtuoso di coinvolgimento dei cittadini nelle politiche di governo e trasformazione del territorio, di cui la scelta del progetto vincitore è stata solo il primo passo.


Il tema conduttore è la conservazione e valorizzazione del paesaggio agrario come elemento identitario di memoria storica, da cui derivano le principali scelte:
-           lasciare grande spazio all’attuale gestione agricola.
-           concentrare gli interventi richiesti dal Laboratorio di Partecipazione, improntati dal linguaggio tipico del paesaggio agrario, su tre ambiti specifici.


Il nuovo parco agrario diventa il centro della vita del quartiere realizzando le connessioni mancanti tra gli elementi attrattori e connotando i percorsi come luoghi di relazione:

il PARCO LUDICO, area attrezzata per il gioco e lo sport, collega le recenti espansioni residenziali-commerciali, all’ antica casa colonica, nuovo centro di quartiere;

il PARCO PAESAGGIO, grande prato attrezzato destinato alla fruizione del paesaggio agrario, unisce il Centro Sportivo Universitario, al Polo Scolastico al di là della tangenziale, attraverso

IL “GUADO”, un sottopasso pedonale riprogettato come interno urbano attraverso l’acqua e la luce.


Il progetto architettonico si lega strettamente al progetto di Partecipazione: si è ideato e creato un Gruppo di Azione e Monitoraggio in cui i cittadini si sono dati responsabilità che investono l’intero ciclo di vita del parco, dalla progettazione, alla costruzione, alla gestione.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now