LEGNO E PIETRA A BIVIGLIANO

2017

Ampliamento in legno e ristrutturazione di una torre in pietra a Bivigliano (Firenze)

Progetto architettonico, Direzione lavori, Sicurezza
Progetto strutturale: ing. Giacomo Piccinelli - Archetipo Ingegneria Firenze

Imprese: G.G. costruzioni, Caserta - Arben Smakaij, Prato - Hasmujaj Zamir, Firenze

Termoidraulica di Braccesi Leonardo, Firenze - Tek impianti di Kola Denis, Agliana
Cliente: Edil24 s.r.l. Firenze
Costo: € 300.000,00

L'intervento può essere suddiviso in quattro parti:
1. riqualificazione del volume esistente
2. ricostruzione dei volumi secondari demoliti
3. realizzazione di un box auto di pertinenza e di una scala di collegamento
 

 

1 RIQUALIFICAZIONE DEL VOLUME ESISTENTE
Il fabbricato esistente viene riqualificato per poterne destinare gli spazi a civile abitazione, mediante interventi di miglioramento energetico (isolamenti) e di definizione degli spazi interni (tramezzi, impianti e finiture).
Il caratteristico aspetto esterno dell'edificio conserva alcuni aspetti di originalità e pertanto viene preservato nelle sue caratteristiche essenziali.

 

2 RICOSTRUZIONE DEI VOLUMI SECONDARI DEMOLITI
Alcuni volumi secondari presenti vengono demoliti e ricostruiti in legno, per crearne una unità abitativa.
Il fine ultimo dell'intervento è, dal punto di vista funzionale, quello di creare un insieme organico alla parte esistente, mentre dal punto di vista architettonico, quello di mantenere distinto il linguaggio formale del corpo aggiunto; per istaurare un dialogo con l'esistente, si e accostato al volume compatto e tozzo, dalla superficie ruvida del bugnato a bozze e dallo sviluppo prevalentemente verticale, un nuovo volume bianco e liscio, "sospeso" e proteso verso valle. Il nuovo volume si accosta all'edificio esistente permettendo così la fruizione della terrazza di copertura. Inoltre la nuova disposizione coniuga l'esigenza di una maggiore integrazione con il corpo di fabbrica principale con la necessità di un inserimento nel contesto paesaggistico il piu possibile discreto: dall'esterno del lotto il nuovo volume è poco percepibile, poiché il suo orientamento è tale da renderne visibile solo il lato corto. Sul fronte sudest, non visibile dall'esterno, è prevista una pensilina fotovoltaica che protegga le finestre dal sole e dalla pioggia.

 

3 REALIZZAZIONE DI BOX AUTO INTERRATO DI PERTINENZA E DI UNA SCALA DI COLLEGAMENTO
Il box auto di pertinenza è previsto alle spalle dell'edificio esistente. A questo livello (+9.75) si imposta la scala di collegamento tra l'edificio esistente ed il volume ricostruito (a quota +11.90 e +12.45).